La terapia cognitivo comportamentale (TCC) è una psicoterapia sviluppata negli anni ‘60 da A.T. Beck e oggi adottata, nella pratica clinica, dalla maggior parte degli psicoterapeuti. E’ una terapia, di breve durata, volta a risolvere i problemi attuali, modificando i pensieri distorti e i comportamenti disadattavi e disfunzionali per l’individuo.

Riducendo ed eliminando il sintomo, si apportano, così, miglioramenti duraturi nel tempo.

Secondo tale orientamento, emozioni e comportamenti umani sono influenzati dalla percezione che gli individui hanno degli eventi stessi. In poche parole, ciò che le persone provano dipende dal modo in cui, esse stesse, interpretano ciò che gli accade.